Palermo, buona la prima, a Marsala decide Lucera

E’ bastato un gol di Lucera, appena entrato, al Palermo per portare a casa il derby contro il Marsala. Partita avara di emozioni. Leggi tutto

Tag Archives: mister

Verso Catania-Varese, Sannino: “Voglio giocatori che sappiano soffrire. Recuperano in tre”

Share

Oggi a Torre del Grifo conferenza pre-gara per il tecnico rossazzurro, alla vigilia dell’importante impegno casalingo di domani contro il Varese. 

Pallanuoto, 4^ giornata A1F – Orizzonte, impresa sfiorata: il derby lo vince Messina

Share

L’Orizzonte Catania sfiora l’impresa e perde di un solo goal contro la Waterpolo Messina, formazione sulla carta ben più quotata, nella quarta giornata della Serie A1 femminile di pallanuoto. Le peloritane hanno vinto 11-10 al termine di una partita combattutissima, che ha visto le rossazzurre in corsa fino alla fine e ad un passo dalla clamorosa rimonta.

Il Catania torna a sorridere, 3-1 al Vicenza

Share

Al Massimino i rossazzurri spezzano il trend da incubo dell’ultimo mese e tornano alla vittoria. Primo tempo nella morsa della paura e dell’imprecisione. Poi tutto nella ripresa. Tre gol, una espulsione e due rigori a favore.

Pallanuoto 3^ serie A1F – Una grande Orizzonte Ct piega Bogliasco

Share

Splendida vittoria per l’Orizzonte Catania, che batte 10-6 la RN Bogliasco nell’anticipo della terza giornata della Serie A1 di pallanuoto femminile, giocato nella Piscina “Francesco Scuderi” di Via Zurria (CT). Le rossazzurre hanno giocato una partita eccellente, battendo nettamente una delle squadre maggiormente attrezzate del campionato, dominando il match sin dalle prime battute.

Le catanesi hanno infatti conquistato il primo tempo per 3-2, prendendo il largo già nel secondo parziale con un pesante 3-1. Situazione sotto controllo anche nella terza frazione, terminata sull’1-1, con le etnee devastanti nel quarto tempo, vinto 3-2, e le ospiti a segno solo nei secondi finali a risultato già acquisito.

Top-scorer dell’Orizzonte Catania è Valeria Palmieri, autrice di quattro reti strepitose, bene anche Capitan Tania Di Mario, Claudia Marletta e Roberta Grillo con due goal a testa.

Grande soddisfazione a fine partita per il coach delle rossazzurre, che ha sottolineato la prestazione positiva di tutte le atlete convocate in occasione del match appena vinto e ha ringraziato il pubblico, sempre presente in massa anche in un orario inconsueto: “Voglio subito dire grazie ai nostri tifosi – ha detto Martina Miceli – ,  perché anche oggi ci hanno fatto sentire tutto il loro sostegno riempiendo la piscina malgrado si giocasse alle 12:00. Avevamo detto che tenevamo moltissimo alla presenza dei nostri sostenitori a dispetto dell’orario infelice e loro hanno risposto alla grande come sempre, ma a dire il vero non avevamo dubbi su questo. Siamo felicissime per questa vittoria e sono molto orgogliosa di tutte le mie giocatrici, che hanno dato tantissimo. Quest’anno andremo in vasca sempre senza proclami, partendo con la convinzione di avere un progetto a lungo termine e di avere l’obbligo di affrontarlo con grande umiltà. Per noi l’obiettivo resta la salvezza, anche se sappiamo che possiamo giocarcela contro chiunque e perdere con tutti, anche sonoramente se non avremo l’atteggiamento giusto. Continuo a ripetere che quando accadrà non ci butteremo giù, così come non vogliamo esaltarci dopo questa bella vittoria. Oggi va bene così, ci prendiamo questi tre punti fondamentali e siamo contente per quello che abbiamo fatto. Hanno giocato tutte e tredici, ognuna di loro ha dato il proprio apporto, lo hanno fatto sia le grandi che le piccole”.

fonte Ufficio Stampa Orizzonte CT

Catania-Pescara 2-1, Sannino: “Vittoria di sacrificio, qualcosa sta cambiando”

Share

Il tecnico rossazzurro ha analizzato in conferenza stampa la prima vittoria del Catania in campionato, arrivata con un 2-1 casalingo ai danni del Pescara. Il vantaggio lampo su rigore di Rosina, poi il pari di Melchiorri, con gli ospiti pericolosi e più volte ad un passo dal capovolgere il risultato. Ad inizio ripresa la rete di Calaiò, che nei minuti finali fallisce una facile occasione per chiudere la gara. All’ultimo istante il palo clamoroso di Pasquato, poi il fischio finale che decreta la prima vittoria del Catania  questa stagione.

Catania, a Crotone per la continuità

Share

Archiviato il pari casalingo senza gol contro il Modena, gli uomini di Sannino vivono la vigilia del turno infrasettimanale, valido per la quinta giornata di serie B. I rossazzurri saranno di scena all'”Ezio Scida” di Crotone. Il tecnico ex Watford ritrova Sergio Almiron. Ancora ko Rinaudo, Frison e Calello.

Catania, esordio tra luci e ombre: pazzo 3-3 con il Lanciano

Share

Sfuma nei secondi finali il successo nella prima giornata del campionato cadetto per il Catania di Pellegrino. I rossazzurri subiscono sul gong il pari di un Lanciano mai domo. Gara imprevedibile che ha cambiato padrone tre volte. Bloccata nel primo tempo e scoppiettante nella ripresa, con tre rigori concessi prima del pirotecnico pareggio finale.  

Beach soccer Serie A – Un grande Catania abbatte Terracina

Share

Il secco 3-0 è la ciliegina di una regular season da incorniciare per la Domusbet di mister Soares. I rossazzurri vincono il big match con la rivale storica Terracina, e si presentano da capolisti assoluti del girone B alle finali scudetto che giocheranno in casa il prossimo fine settimana. Oltre ad etnei e laziali, accedono alla final eight anche Canalicchio e Ecosistem Panarea. 

Palermo, 30 convocati per il ritiro

Share

Al via domani a Coccaglio (Brescia)con i test fisici il ritiro del Palermo, prima che la squadra si sposti il 14 a Bad. Sono trenta i giocatori rosanero convocati dal tecnico Giuseppe Iachini.

Pallanuoto A2 M – Nuoto Catania, il sogno si infrange ai rigori

Share

A testa alta e con la consapevolezza di aver dimostrato sul campo di meritare il passaggio del turno: la Strano Light Division Nuoto Catania perde gara-3 a Monza ai rigori per 16-15 contro la Sport Management, dopo aver lottato con tutte le proprie forze, ma conferma le straordinarie qualità tecniche ed umane di un organico che ha conquistato con una meravigliosa cavalcata la qualificazione ai playoff e che, non per propri demeriti, esce anzitempo dalla lotta per la promozione in serie A1.