Palermo, buona la prima, a Marsala decide Lucera

E’ bastato un gol di Lucera, appena entrato, al Palermo per portare a casa il derby contro il Marsala. Partita avara di emozioni. Leggi tutto

Tag Archives: maran

Catania, una umiliazione che sa di resa

Share

Il Napoli passeggia al “Massimino” e lascia in dote una serata nefasta per l’intero ambiente rossazzurro. In un clima già alla vigilia di pesante contestazione, la squadra di Maran crolla nel primo tempo sotto i colpi di Zapata  (doppietta), Callejon ed una splendida esecuzione al volo di Henrique. I due sussulti nella ripresa firmati Monzon e Gyomber non servono ad addolcire una notte amarissima. L’ambiente è sfiduciato e non crede più alla salvezza.

Il Catania resuscita il Chievo

Share

Si interrompe la striscia positiva dei rossazzurri, che dopo quattro risultati utili consecutivi perdono a Verona l’importante scontro diretto contro la squadra di Corini. Partita dai bassissimi contenuti tecnici, decidono un pizzico di sfortuna e distrazioni individuali. Non pervenuti gli uomini chiave di Maran. La colpa più grande aver ridato fiducia nella corsa salvezza ad un avversario in crisi, che si poteva invece spingere in un tunnel senza uscita.

Il Catania perfetto, Lazio asfaltata al “Massimino”

Share

Il caldo lunch match della 23^ al “Massimino” fa da cornice al miglior Catania di stagione. I rossazzurri superano la Lazio, schiodandosi dall’ultimo posto in classifica. Ritrovati corsa, gol e cattiveria. 

Catania, il pari della svolta?

Share

S.Siro, un tempo e oggi non più Alla Scala del calcio, diventa il terreno del primo punto esterno conquistato dal Catania quest’anno. Il pallone, che scienza esatta non è, ha però dimostrato che nei momenti di difficoltà tecniche e mentali sono le mosse più semplici a risultare spesso le più azzeccate. 

Catania ai minimi termini, la Fiorentina passeggia al “Massimino”

Share

I rossazzurri crollano in casa per mano della Fiorentina di Montella. Discreti i primi 20′ , poi il crollo con tre gol subiti tra il 25′ e il 40′. Secondo tempo inguardabile e bordate di fischi a fine gara per una squadra che appare terrorizzata, svuotata di qualsiasi stimolo e priva di leaders in campo.

Catania, da domenica il Maran-bis

Share

Azzerrare tutto. Come se un intero girone non contasse nulla, provando a fare più punti possibili. E’ la missione che è chiamato a compiere Rolando Maran, tornato al timone del Catania dopo l’esonero di Luigi De Canio. L’interregno del tecnico di Matera ha lasciato solo macerie. All’allenatore che ha fatto tornare sui suoi passi il Presidente Pulvirenti il compito, ancora non riuscito quest’anno, di riscostruire mentalmente il gruppo.

EDITORIALE – Il Catania peggiore, il conto lo paga Maran

Share

Come un fulmine a ciel (quasi) sereno nel pomeriggio di domenica, dopo aver gustato una delle giornate di campionato più pazze, è arrivato il comunicato che in pochi si aspettavano. I ringraziamenti di rito a mister Maran ed ecco il cambio in panchina. Via il tecnico dell’ottavo posto e dentro uno navigato ed esperto come Gigi De Canio.

Ufficiale Catania – Esonerato Maran, panchina a De Canio

Share

Rolando Maran non è più l’allenatore del Catania. Fatale al mister la sconfitta di Cagliari, la quinta nelle prime otto gare di campionato. Al suo posto la società etnea ha scelto Luigi De Canio.

EDITORIALE – Rossazzurri cinici, sfortunati o…Quale verità?

Share

Sfortuna, errori, condizione ancora non al top o nulla di tutto questo? Cosa c’è dietro l’ennesima non vittoria di questo inizio di campionato dei rossazzurri? La gara col Genoa, la terza al Massimino in tre domeniche di fila, doveva essere la conferma delle buone cose viste col Chievo, e soprattutto di altri tre punti che avrebbero dato ossigeno alla classifica. Ma l’autorete beffa di Nicola Legrottaglie all’86esimo ha spento gli entusiasmi di una vittoria ormai in tasca. Le tesi sono alquanto divergenti.

EDITORIALE – Finalmente il Catania dell’anno scorso. Per Maran poche e semplici mosse. E con questo Plasil…

Share

Tutto dimenticato. Le critiche, la crisi, i dubbi sulla squadra e sui nuovi acquisti. È bastata una vittoria, la prima di questo campionato, per mandare in soffitta i “disfattisti” e trovare serenità. La vittoria sul Chievo ha un valore ben diverso dei soli tre punti che comunque smuove la classifica in un momento no.