Palermo, addio Tim Cup, avanza il Verona

Share

Due distrazioni difensive ed il Palermo si ritrova fuori dalla Tim Cup. Ad affrontare l’Inter negli ottavi sarà il Verona che ha superato i rosanero per 2-1. Palermo che dopo 7 minuti era passato in vantaggio con un gol di Giorgi e che si è visto subito riprendere da Cocco, svelto a sfruttare passaggi azzardati del duo Benussi-Labrin.

Nella ripresa poi un mix di incertezza e sfortuna causano il 2-1 scaligero: Labrin va in scivolata a centro area per anticipare Cacia, prende la palla che però carambola sull’attaccante veronese e finisce in rete. Nel resto della gara è sempre il Palermo a fare la partita ma arrivato sulla trequarti va prontamente a sbattere contro il muro eretto dalla squadra di Mandorlini. A poco serve il forcing finale. I rosanero sfiorano la rete ma agli ottavi passa il Verona.

“Sul piano dell’approccio i giocatori hanno fatto bene – ha detto il tecnico rosanero Gian Piero Gasperini -, peccato per gli errori pesanti che ci hanno penalizzato parecchio. Dopo aver subito due gol rocamboleschi non abbiamo saputo reagire ed è davvero un peccato. Siamo troppo leziosi nel cercare l’angolino o la giocata di fino, per far gol bisogna attaccare la porta ed essere più cattivi. Scoccia molto perdere contro avversari di questa portata ma qualche buona indicazione ritengo di averla avuta.”.

“Il Verona ha praticamente fatto due tiri in porta – ha detto al termine della gara Massimo Donati -, abbiamo giocato soltanto noi e ci siamo segnati da soli. E’ un peccato, soprattutto per il risultato”.

Lascia un commento