Canottaggio, sei medaglie per Telimar nella giornata conclusiva del meeting giovanile

Share

Due ori, due argenti e due bronzi oggi per Autoeuropa Telimar nell’ultima giornata di gare della 22ª edizione del Festival dei Giovani di canottaggio. I portacolori dell’Addaura under 14 hanno chiuso la trasferta sul bacino della Standiana di Ravenna con l’undicesimo posto nella classifica generale con 347 punti.  

Gradino più alto del podio per Gianluca Cassarà e Francesco Di Giovanni nel Doppio Allievi B maschile primo anno. I due palermitani hanno preceduto Savoia e Rowing Club Genovese. Primo posto per il Quattro di coppia Allievi B maschile secondo anno di Gaetano Armetta, Giuseppe Dell’Oglio, Salvo Delisi e Jacopo Scordato. Gli allievi di Marco Costantini e Nazareno Rovella hanno battuto Milano e Gavirate.

Argento per la coppia formata da Claudio Landolina e Valerio Carrera nella specialità del Doppio Allievi C maschile. I giovani di Autoeuropa Telimar si sono piazzati alle spalle della Canottieri Sabaudia. Un secondo posto sul podio pure per Mirko Cardella e Daniele Ventimiglia inseriti nell’equipaggio regionale del Quattro di coppia Cadetti maschile.

Bronzo per Alice Stella e Silvia Notaro nel Doppio Allievi C e per il Quattro di coppia Allievi C di Stefano Agliastro, Daniele Gippetto, Dario Pellerito e Andrea Randazzo. Le femmine sono state precedute da Carate Urio e Nettuno, i maschi da WF Maggi e Moto Guzzi.

Piazzamento appena fuori dal podio per Simone Messana. Il canottiere palermitano è arrivato quinto nel Singolo Allievi C maschile. Quinta posizione anche per Dario Pellerito nell’equipaggio regionale del Quattro di coppia Cadetti maschile.

Il direttore tecnico di Autoeuropa Telimar, Marco Costantini: «Un lavoro davvero ottimo da parte degli allenatori Nazareno Rovella, Dario Cerasola e Riccardo Carapezza. Insieme all’altro tecnico Andrea De Simone, che si occupa dei grandi, formano un grande gruppo di lavoro della nostra società. Siamo andati a medaglia sempre nell’arco dei tre giorni. Il bottino di 5 ori, 7 argenti e 7 bronzi è davvero prezioso. È stata un’esperienza esaltante per tutti i ragazzi sul bacino della standiana di Ravenna».

L’obiettivo è già puntato su Corgeno di Vergiate, in provincia di Varese, dove si svolgerà il Festival dei Giovani nel 2012.

Lascia un commento