Dal 7 giugno il Giro di Sicilia: un secolo di Targa Florio

Share

Le antiche emozioni del Giro di Sicilia compiono 100 anni. Dal 7 al 10 giugno prossimi, partirà la XXII edizione del “Giro di Sicilia – Targa Florio”. In un percorso che prenderà il via da Palermo e toccherà tutte le località siciliane più suggestive.

Decine di equipaggi sfileranno su alcune delle vetture più prestigiose della storia automobilistica sportiva toccando le città di Trapani, Marsala, Caltanissetta, Ragusa, Modica, Siracusa e Cefalù. Quasi mille chilometri per un tracciato che sarà coperto in tre giornate per culminare nel suggestivo “Circuito delle Madonie”.

Ad organizzare il “Giro di Sicilia – Targa Florio”, che quest’anno celebra il centenario (la prima edizione fu corsa proprio nel 2012), è il  Veteran Car Club Panormus – nel settore, il sodalizio più antico della Sicilia, federato ASI  (Automotoclub storico italiano), quest’anno con la collaborazione di altri prestigiosi clubs isolani: A.S.A.S., AutoMotoClub del Minotauro, C.A.M.E. Sartarelli, Circolo dell’Antico Pistone, Veteran Car Club Ibleo e AutoMotoClub l’Antico Cilindro.

Grandissime le sorprese che riserverà il parco, dall’Inghilterra arriveranno a Palermo due modelli storici per questa manifestazione: una “SCAT”, vettura che con al volante Cyril Snipe vinse la prima edizione del Giro di Sicilia – Targa Florio nel 1912, ed una Nazzaro, automobile vincente l’anno successivo. Dall’Argentina arriverà una splendida Cisitalia Abarth 204 A del collezionista, e presidente dell’International Cisitalia Owner Club, Sergio Lugo che ad aprile era già stato in Sicilia a bordo di questa vettura per ricordare l’ultima vittoria in carriera del campione Tazio Nuvolari nella cronoscalata Palermo–Monte Pellegrino.

Il programma della manifestazione, l’intero percorso, le tappe e i numeri del XXII “Giro di Sicilia – Targa Florio” saranno presentati alla Stampa e alle autorità cittadine venerdì 1 giugno alle ore 11,00 presso i locali di Villa Trabia (Via Salinas, 3), a Palermo.

 

 

Ufficio stampa Giro di Sicilia 2012

 

 

Lascia un commento