Pallanuoto, botte in acqua e il Trofeo Aretusa finisce senza un vincitore

Share

Brutto epilogo del quadrangolare svoltosi sabato scorso a Siracusa. La finalissima tra Venosan Orizzonte e Sturm Cehov è stata sospesa sul 12-12 a causa di una rissa. La gara non ha avuto un epilogo, ed il trofeo non è stato assegnato.

Botte in acqua e partita sospesa. A farne le spese Silvia Motta della Venosan Orizzonte. Colpita alla mandibola, la ragazza è finita in ospedale. Poco prima si era giocata la finale per il terzo posto. A vincerla era stata l’Igm Ortigia, col punteggio di 13-8 ai danni della Waterpolo Messina.

Lascia un commento