Pallanuoto, 4^ serie A2 M – Nuoto Catania a valanga, al 7 Scogli il derby con Muri Antichi

Share

Week end spettacolare quello delle siciliane del campionato di A2 maschile. L’Item Nuoto Catania travolge a domicilio President Bologna, dominando in lungo e in largo un match senza storie. Mattatore Giorgio Torrisi, autore di ben sette reti. Muri Antichi perde la quarta partita su altrettante disputate, lottando punto a punto ma cedendo nel finale contro i siracusani del 7 Scogli. Per gli aretusei è il primo successo in serie A.

 

President Bologna: De Santis, Gadignani, Barboni, Baldinelli, Bezic, Dello Margio, Racalbuto, Belfiori, Viola, Moscardino 1, Cocchi 1, Pasotti, Cinotti 1. All. Salonia.

Item Catania: Pellegrino, B. Torrisi 1, Riccioli, Basile, Sparacino 1, M. Spampinato, G. Torrisi 7, Casasola 2, Kacar 3, Privitera 1, Beltrame 1, C. Torrisi 1, G. Spampinato. All. Dato.

Arbitri: Sgarra e Verde.

Superiorità numeriche: President 1/10, Catania 9/10.

Note: nessuno uscito per limite di falli.

“Una partita davvero perfetta – commenta mister Peppe Dato –. Oggi abbiamo ritrovato umiltà e consapevolezza dimostrando di poter fare cose importanti. Abbiamo sbagliato poco sia in difesa che in attacco e questo non può che farmi particolarmente piacere. Non è una semplice vittoria perché sapevamo che si trattava di una partita importante in un momento chiave di questa prima parte della stagione e vincere con una prova del genere ci deve far capire qual è il nostro potenziale”.

 

 

Famila Muri Antichi: Graziano, Carchiolo 2, Indelicato, Strano, Barbaric 5 (1 rig), Scicali, Scirè 2, Scebba 2, Cassone, Reina, Muscuso, Scuderi 1, Zappalà. All. Caruso.

Canottieri 7 Scogli: Pipicelli, Tagliaferri 1, Cappuccio, Legrenzi 5, Puglisi, Giacoppo, Camilleri 3 (1 rig), Messina, Toldonato 2, Zovko 2, Morachioli, Calli, Bordone. All. Baio.

Arbitri: Centineo e Luciani.

Superiorità numeriche: Muri Antichi 6/14 + un rigore, 7 Scogli 6/17 + un rigore.

Note: uscito per limite di falli Scebba (M) nel quarto tempo.

Le parole del presidente dei Muri Antichi Luigi Spinnicchia: “Siamo costretti a soffrire, le partite le vinciamo solo combattendo e sudando fino all’ultimo. Se ci si mette anche l’arbitraggio diventa ancora più difficile. La squadra ha ancora dei limiti che bisogna migliorare, siamo stati in alcune circostanze disattenti in difesa e sterili in attacco. Contento per il ritorno di Carlo Graziano che ha fatto parate importanti”. Queste le parole del tecnico Renato Caruso: “Ai ragazzi non posso rimproverare nulla, hanno lottato dal primo all’ultimo secondo. Mi assumo la responsabilità per la sconfitta. La partita è stata decisa vergognosamente da due decisioni del signor Luciani”.

La soddisfazione di coach Baio: “Era fondamentale fare bottino pieno e così è stato. I ragazzi hanno espugnato un campo ostico vincendo meritatamente e dimostrando grande personalità. La squadra oggi ha compiuto notevoli passi in avanti rispetto alle uscite precedenti per quanto riguarda soprattutto la gestione del gioco d’attacco. Non mi ha soddisfatto invece la prova difensiva della squadra sia in inferiorità numerica che a uomini pari perché 12 goal subiti sono decisamente troppi”.

 

CLICCA QUI per tutti i risultati della 4^ giornata e la classifica di serie A2 girone Sud

 

fonte Uffici Stampa Item Nuoto Catania e Muri Antichi

Lascia un commento