Pallanuoto, 1^ serie A2 M – Muri Antichi sconfitto di misura a Civitavecchia

pallanuoto_pallone_sull_acqua - fonte: svsport.it
Share

Comincia con una sconfitta il campionato della Famila Muri Antichi Catania, che contro la corazzata Civitavecchia esce a testa alta lottando fino all’ultimo. Un inizio piuttosto contratto da parte della squadra catanese, che nonostante il recupero in extremis di Cassone e Reina causa infortunio, e l’esordio del croato Toni Barbaric, ha subito l’iniziativa degli avversari.

Approccio alla partita sopra le righe invece da parte di Civitavecchia, che ha permesso alla squadra allenata da Pagliarini di portarsi sul 5-1 al termine del primo parziale. Barbaric sbaglia il rigore del possibile pari sull’1-1 al 2’10” e Civitavecchia allunga il gap. La Muri Antichi rientra prepotentemente in partita nel secondo tempo. I meccanismi della squadra, nonostante la giovane età e i nuovi innesti, si iniziano subito a vedere. La tenuta fisica da parte dei ragazzi di Caruso non lascia a desiderare, anzi la squadra continua a nuotare in maniera ottima anche nel successivo parziale, dove la Famila mette paura a Civitavecchia. Civitavecchia non perde la concentrazione e tiene a bada le scorribande della Muri Antichi che solo nel finale è costretta a cedere l’intera posta in palio.

“Sconfitta onorevole, abbiamo pagato la partenza ad handicap – afferma il presidente Luigi Spinnicchia – siamo stati a contatto sul -1 fino all’ultima azione, questo lascia bene sperare per il prosieguo del nostro campionato”.

“Sono soddisfatto della prova della squadra – ammette Renato Caruso – una prova ampiamente positiva dopo il primo parziale. Se fossimo stati più attenti magari potevamo ambire a qualcosa di più, ma l’inizio è promettente”.

Nella prossima giornata la Famila Muri Antichi fa il suo esordio casalingo nella piscina “Francesco Scuderi” contro la Roma Nuoto.

 

 

 

Ufficio Stampa Famila Muri Antichi

Lascia un commento