Beach Soccer – Catania è un caterpillar. Oggi big match con il Terracina

Share

Secondo atto, secondo capitolo della terza e decisiva tappa della Serie A di beach soccer, in corso di svolgimento a Montalto di Castro. Obiettivo della Domusbet continuare a tenere il primato per giocarsi tutto questo pomeriggio contro Terracina. Un obiettivo tenuto nella dura gara di venerdì contro Canalicchio. Avversario di turno la novella Pasta Reggia con tanta voglia e impegno. Ma Catania era bramosa, vogliosa di non concedere nulla per non alimentare speranze e gestire la gara nel migliore dei modi dando spazio al roster di Soares.

Proprio Soares si affidava al match winner di ieri bomber Zurlo con il muro Gabriel-Platania a protezione di Del Mestre e Be Martins libero di inventare. Gara subito piena di accenti per i rossazzurri che partivano fortissimo grazie al caterpillar Gabriel autore di una doppietta dopo appena due minuti che spaccava motivazioni e gambe a Pasta Reggia. Dominava Catania, tuonava sul campo con giocate di alta scuola. Così Soares cambiava mandando in campo Daniele Bosco prima e Silvestri dopo.

La musica non cambiava anzi il folletto Bosco sfiorava la rete prima della’ ingresso di Zurlo che ricominciava da dove era partito. Un gol il terzo della gara nella prima frazione che dava forza alla squadra e alla gara. Prima della fine Fred e Urso davano spettacolo con combinazioni volanti fermate solo dal palo.

Nella ripresa la Domusbet Catania si tramutava in una squadra di veri e propri Globtrotters: giocate fantastiche, spettacolo, rovesciate volanti e gol. Gol come quelli di Bosco per il pokerissimo grazie ad un tiro a giro da urlo. Gara come dicevamo dominata e comandata anche dal mix verdeoro-Italia con Rodrigo e Be Martins a supportare Bosco e Silvestri. Soares al cinque dal termine cambiava ancora mandando dentro Gabriel, Fred e Urso. Tutto bello anzi bellissimo come la rete, tripletta personale, nuovamente di Gabriel con una sventola pazzesca per il 5-0.

Non si fermava la formazione rossazzurra con la scena presa di prepotenza da Rodrigo: la pantera nera brasiliana mai sazia iniziava il suo show personale con colpi sotto e conclusioni sotto la traversa che portavano i gol del 6-0 in chiusura di seconda frazione e 7-0 ad inizio terzo tempo. Tutto semplice e facile, ma il quid in più era la fame che portava la Domusbet Catania a non essere mai sazia. Dopo Rodrigo era l’attimo del novello Orazio Urso giovane gazzella rampante e scaltra nel mettere dentro l’otto a zero.

Nel finale spazio per la rete di Platania, sigillo del capitano, di Rodrigo per il suo All-in personale e ancora Bosco contanti di gioia e sorrisi per una doppietta importante anche per il marchio di fabbrica della formazione rossazzurra. Un 12-0 che non ammette storia che consolida primato, fame e voglia. Non vuole fermarsi la Domusbet Catania nemmeno oggi, soprattutto se l’avversario si chiama Terracina.

Lascia un commento