Serie B – Stasera il Trapani ospita il Varese

Share

Vigilia del turno di Serie B numero trenta per il Trapani che stasera, alle ore 19, aprirà il week end della serie cadetta sfidando in casa il Varese di Stefano Sottili. Una partita non facile, e allo stesso tempo particolare, che il tecnico granata Roberto Boscaglia ha presentato così nella consueta conferenza stampa del giorno prima:

“Sarà una partita difficile perché il Varese ha cambiato da poco allenatore. Un cambio di panchina che porterà sicuramente qualcosa di nuovo nella squadra – ha affermato Boscaglia – anche se è un allenatore che ritorna. A noi però tutto questo interessa poco perchè dobbiamo proseguire verso il nostro obiettivo. Dovremo avere un atteggiamento molto aggressivo e dovremo far capire al Varese che domani avranno poco da fare. Loro avranno avuto una scossa, ma magari i punti li faranno dalla prossima giornata in poi. Sottili è un allenatore bravo che sa anche come giochiamo e che ci conosce bene. Sarà una partita anche tattica, chi avrà più voglia, spirito di sacrificio e chi correrà di più probabilmente vincerà la partita”.


Il Trapani arriva a questa sfida con i lombardi con una buona posizione di classifica e da un successo, quello di Latina, che ha contribuito a innalzare ulteriormente il morale dei granata: “Sappiamo benissimo che in questo campionato tutto può cambiare da una giornata all’altra. A parte il secondo tempo contro il Siena, noi stiamo attraversando un momento fantastico, ma per continuare con questi risultati dovremo dare sempre il massimo. Il Varese verrà qui per conquistare un punto? Non credo proprio, Sottili non verrà qui per pareggiare perché ha la nostra stessa mentalità. Non conosco una squadra al mondo che giochi per pareggiare – ha proseguito il tecnico granata – il loro sarà sicuramente un atteggiamento guardingo ma hanno i numeri, le caratteristiche e i giocatori per fare un buonissimo calcio. Le loro assenze? Hanno tanti altri buoni giocatori. E’ come se io piangessi per le assenze di Nordi, Nizzetto, Pagliarulo o Caccetta. Non piango perché ci sono tanti altri giocatori che non vedono l’ora di andare in campo domani”.
Quella di stasera sarà però una gara che regalerà tante motivazioni al Trapani che, in caso di successo, potrebbe proiettarsi da solo al secondo posto in classifica: “Sotto certi punti di vista questa non sarà una gara come tutte le altre perché questa partita ci può consentire, per una notte, di portarci al secondo posto. Una motivazione grandissima per tutto l’ambiente: alla trentesima giornata possiamo ritrovarci secondi da soli per una notte, una cosa bellissima, coinvolgente, emozionante e che ci darà un motivo in più per vincere questa sfida. Vogliamo arrivare prima possibile a 50 punti – ha detto Boscaglia – e poi cominceremo a parlare di altro. Dobbiamo essere tutti assolutamente concentrati sulla partita di domani perché sognare è bellissimo, però ci sono dei sogni raggiungibili ed altri raggiungibili. Noi, nelle prossime settimane, capiremo quali sogni saranno alla nostra portata”.


Diverse assenze per mister Boscaglia che dovrà fare a meno dell’infortunato Caccetta e degli squalificati Nizzetto, Pagliarulo e Nordi. Quest’ultimo sarà sostituito, tra i pali, da uno tra Dolenti e Marcone: “Tutti e due sono stati sempre trattati come se fossero i portieri titolari e quindi non ci saranno problemi né per l’uno né per l’altro. Sappiamo che sia Dolenti che Marcone possono giocare in serie B, altrimenti non sarebbero con noi. Non mi sono posto questo problema per tutta la settimana, li abbiamo allenati come sempre e senza particolari attenzioni. Dolenti è un giocatore estroso, che è con noi da una vita e che conosce il pubblico di Trapani e che quindi, qualora dovesse giocare titolare, non subirebbe sicuramente la pressione. Stesso discorso per Marcone – ha concluso l’allenatore granata – un giocatore che l’anno scorso ha sempre giocato titolare con il Sudtirol, che ha esordito e fatto bene a Milano contro l’Inter e che ha un grandissimo talento”.

 

 

 

fonte www.trapanicalcio.it

Lascia un commento