Serie B, Palermo in scioltezza, Trapani beffato a Siena

Share

Torna il sorriso a Palermo dopo l’esonero di Gattuso e l’approdo sulla panchina rosanero di mister Iachini. Contro la Juve Stabia arriva una vittoria larga per 3-0 dopo due turni a secco di punti. Vittoria meritata per i rosanero che oltre alle tre reti ha colpito anche due pali. Ad aprire le marcature è stato Di Gennaro, abile a sfruttare con un tap in la corta respinta del portiere campano. I conti però il Palermo li chiude nel finale. Al 35′ Hernandez viene steso in area e l’arbitro decreta il rigore che viene trasformato dallo stesso uruguayano. Nel recupero poi Lafferty segna il 3-0 grazie ad un calcio di punizione dal limite.

“Bene come risultato – ha detto Iachini nel post gara -. Volevo un’idea precisa, ovvero quella di giocare in verticale, è quello che abbiamo cercato di fare. L’abbiamo fatto bene, abbiamo avuto tante occasioni nel primo tempo mentre nel secondo tempo siamo leggermente calati senza però cambiare la nostra mentalità e il nostro spirito”.

Beffato due volte invece il Trapani a Siena. In Toscana i siciliani subiscono un gol fantasma nel primo tempo. Il tiro di Paolucci colpisce l’incrocio e da solo l’impressione di essere entrato, ma in realtà non oltrepassa la linea. Il Trapani comunque non perde la testa ed a fine primo tempo riesce a pareggiare su rigore con Mancosu e rimane in superiorità numerica per l’espulsione di Feddal. Nella ripresa le occasione sono da entrambe le parti. Il Trapani ci prova con Caccetta e Pagliarulo, ma il portiere senese dice no. Poi, in pieno recupero, la doccia fredda. Cross di Rosina e Giannetti insacca di testa.

Lascia un commento