Pugilato – Le attività settimanali della Boxe locale catanese

Share

Prosegue la collaborazione tra l’Accademia dello Sport Catania e la Pugilistica ragusana. Così anche sabato scorso la grande Boxe siciliana è tornata a far parlare di sé con il “I Trofeo Acate”, evento organizzato anche dal Maestro ibleo Emanuele Schininà e dal Maestro Carmelo Campagnolo del Centro nazionale pugilato forze armate. Sul ring tanti dilettanti ma soprattutto Gaetano Guttà, il professionista di scuola Accademia (tesserato Loreni Brescia) che ha pareggiato il “clou” contro il vittoriese Francesco Invernizio nell’ambito dei superwelter.

11 incontri hanno fatto da contorno alla manifestazione, in alcuni hanno preso parte affermati esponenti del pugilato etneo che, però, sono incappati in una serata non certo fortunata. L’unico a brillare Antony Pilli della World boxing club Ramacca (Elite II serie-75 kg, undicesima vittoria in carriera) contro Stefano Cappello di Palermo. L’Accademia del Maestro Pierluigi Tumeo incassa il pareggio di Gianluca Di Paola (Elite II-91 kg) contro il ragusano Charlie Mugnas e la sconfitta di Salvatore Castro (Elite III-64 kg,) contro il bagherese Carmelo Palermo; a mani vuote anche il belpassese Francesco Palazzolo (Elite III-64 kg) contro il palermitano Salvatore Pistone, Giuseppe Fazio della Geraci Mascalucia (Schoolboys-54 kg) e Paolo Sciacca (Junior-60 kg) della Lanza Scordia di fronte ai bagheresi Riccardo Affatigato e Santi Alioto. Annullata la sfida che avrebbe dovuto opporre Isidoro Trovato (Elite I-64 kg) dell’Accademia al palermitano Antonino Giuliano.

Le gare sono state arbitrate dai catanesi Vincenzo Curcuruto, Ignazio Crisafulli e Simona Tosto (commissario Domenico Giammona di Palermo). A proposito del team di Tumeo: inizia oggi la prima avventura internazionale per la Junior Catarina Gallo che, insieme alle compagne dell’Italia giovanile, si trasferirà ad Albena in Bulgaria per affrontare (da sabato) il Mondiale di categoria.

Fonte: Giuseppe Signorino

Lascia un commento