Tim Cup, ancora Toni, Palermo out, Trapani sogna l’Inter

Share

C’è una Sicilia che ride ed una Sicilia che piange dopo questo terzo turno eliminatorio di Tim Cup. Per il Palermo c’è l’amarezza di un’eliminazione non meritata sul campo, a Trapani invece è festa grande ed adesso si sogna la sfida con l’Inter. Nella gara del Barbera, fatale ancora una volta per i rosanero è l’ex Luca Toni, che, come già nella gara di fine campionato della scorsa stagione, con un suo gol ha deciso il risultato, nell’unica vera occasione per gli scaligeri. Per il Palermo sembra invece di rivedere un film già visto, con una buona prestazione ma con i tre legni che negano il gol. Clamoroso quello di Dybala che a porta quasi spalancata tira un siluro sul palo.

“L’abbiamo preparata bene – ha detto mister Gattuso a fine match -, mi dispiace che Pisano si sia fatto beccare come un pollo nel cross. Abbiamo subito altre giocate pericolose allo stesso modo, siamo stati sfortunati. La prestazione rimane, così come l’entusiasmo. Questa è la ricetta migliore per ripartire”.

A Trapani invece la città è in festa per una storica qualificazione al quarto turno di Tim Cup. Per gli uomini di Boscaglia decide il bolide su punizione di Nizzetto al 23′ del secondo tempo dopo una gara intensa e combattuta. Adesso tutti i tifosi attendono di sapere chi sarà il prossimo avversario, ma già si sogna una partita a San Siro contro l’Inter.

Lascia un commento